Feb 01 2012

Nastri in raso per confezionamento idee regalo

Category: AutoRss @ 13:41

Nel settore delle decorazione di bomboniere fino a qualche anno fa il materiale di maggior successo nella scelta dei nastri era l' organza. Questo a causa delle sue innegabili qualità di leggerezza e bellezza , nonchè all' atmosfera sognante che grazie alle sue soffici pieghe si può conferire a qualsiasi pacchetto.

Ultimamente però , a causa dei budget sempre più limitati che gli sposi hanno da destinare ai cadeaux de mariage , i decoratori e i rivenditori di bomboniere hanno iniziato a cercare alternative un po' più economiche all' organza , ma con cui realizzare decorazioni e confezionamenti dello stesso livello di qualità.

La migliore alternativa proposta dal mercato si è rivelata essere quella del nastro in raso : il nastro in raso infatti grazie alla sua catena di produzione e distribuzione meno articolata dell' organza , arriva sugli scaffali dei negozianti a costi decisamente più contenuti rispetto all' organza.

il nastro in raso è commercializzato in diverse varianti , sia di altezza che di consistenza . Abbiamo infatti il nastro in raso o in doppio raso , più robusto e molto usato dai fioristi anche per compiere legature di bouquet floreali.

Il nastro in raso viene venduto in altezze differenti , che partono dai 4 mm ( solitamente la più bassa ) fino ai 6 – 8 cm . Le diverse altezze sono relativi al tipo di confezionamento in cui viene impiegato : per le bomboniere di solito si usa il 2-3 cm , mentre quello più alto viene usato anche per decorare vetrine . I nastri di altezza inferiore a 1 cm sono solitamente riservati ai fioristi , che li usano nelle composizioni floreali o poer chiudere i  mazzi di fiori .

Il raso è un materiale che ben si presta anche ai lavori quotidiani di packagingi di qualsiasi tipo di negozio , profumeria , pasticceria , ecc. , anche se in questi casi il suo prezzo è leggermente superiore ai classici nastri in taffeta , più apprezzati per il confezionamento "standard" appunto per il costo più contenuto .

Si può tuttavia utilizzare il nastro in raso per confezionare magari regali di prezzo un po' elevato , magari destinati a un pubblico navigato del settore living o life style , come ad esempio vasi in vetro molto belli . Una soluzione che va di moda in alcuni negozi infatti è di presentare i vasi in vetro legando un giro di nastro in raso direttamente sulla superficie del vaso . Nel caso di vasi in vetro dalla geometria moderna e decisa ( cubi e rettangoli soprattutto ) l' effetto è molto bello e conferisce al prodotto davvero un valore aggiunto semplicemente con un piccolo accorgimento nella presentazione.

C.P.

Ingrosso nastri in raso per bomboniere

0331 422495

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Gen 20 2012

Cesti in vimini : la congiuntura negativa del 20101

Category: AutoRss @ 11:01

Un classico e secondo noi irrinunciabile oggetto decorativo della Primavera che sta per arrivare è il cesto in vimini .

Tutti sanno cosa sono i cesti in vimini ! Chi infatti da piccolo non ha mai visto la propria mamma decorare la tavola con un allegra composizione di piantine , oppure esporre sul balcone delle coloratissime primule , segno della bella stagione che sat per cacciare i rigori del freddo Inverno ?

Eppure a livello di mercato , in questi anni il cesto in vimini sta incontrando un periodo di difficoltà . Come tutti ben sapete il vimini viene quasi interamnete prodotto e lavorato da aziende Cinesi che poi lo esportano in tutto il mondo . Questo perchè a partire dalla metà degli anni '70 , grazie all' impressionante gap di prezzi creatosi , le aziende PROC sono state in grado di conquistarsi la quasi totale egemonia di questo settore produttivo , costringendo praticamente tutte le aziende Europee di un certo livello a cessare la produzione e a trasformarsi in importatori e semplici distirbutori.

La ragione della crisi di questo ultimo periodo è legata proprio anche a questo monopolio : la produzione di vimini infatti in Cina ultimamente è calata parecchio ! Questo perchè qualche anno fa , a causa dei continui abbassamenti di prezzo , coltivare vimini per gli agricoltori è diventato anti-economico , e hanno sostituio le colture con semi più redditizzi . Dopo anni di ridotta coltivazione , ora la materia prima … scarseggia ! E i prezzi si stanno rialzando .

Questa congiuntura , paradossale se vogliamo , unita al corrente aumento del dollaro , ha fatto sì che i cesti in vimini abbiano subito aumenti medi del 40% , portandoli a prezzi non più vendibili per il mercato Europeo .

Per rimediare a questo stato di cose , molti distributori stanno preferendo proporre contenitori in plastica invece del vimini , grazie anche ai prodotti moderni e accattivanti di aziende che hanno deciso di investire nel desgin dei recipienti di plastica , come ad esempio Erba , con la sua ciotola brevettata Asso , che si è rivelata uno dei prodotti chiave del mercato degli accessori per fioristi degli scorsi anni.

Per cui gli analisti prevedono un anno magro per la cesteria in vimini , a causa della crecita del costo della materia prima , e delle alternative accattivanti proposte dalle aziende produttrici di recipienti in plastica per piante.

C.P.

Il Numero Verde

Ingrosso vasi per floricolture e fioristi

0331 422495

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Gen 18 2012

Bomboniere : packaging con nastri e organza

Category: AutoRss @ 16:02

Il nastro è un accessorio decorativo di fondamentale importanza per negozi di fiori e decoratori di bomboniere , perchè permette di impreziosire il confezionamento di un mazzo di fiori o di un articolo regalo donandogli un notevole tocco di personalizzazione a un costo davvero contenuto.

Spesso infatti il successo di una linea di idee regalo o di un particolare articolo non è dettata solamente dalla qualità del prodotto in sè , ma anche dalle scelte di confezionamento che vi si applicano . E il nastro è sicuramente uno dei tocchi più importanti , specie nella fascia delle idee regalo di budget contenuto ( < 30 EUR ) come possono esserlo i mazzi di fiori o le bomboniere.

Per utilizzare al meglio i nastri nel proprio negozio è inanzitutto poter disporre di una selezione dei nastri principali , in modo da non essere mai impreparati di fronte a qualsiasi evenienza .

I nastri che non possono mai mancare in un negozio che voglia fare del packaging di qualità uno dei suoi tratti distintivi sono i seguenti .

  • Nastri in carta : una selezione di nastri in carta ( magari impermeabile ) di varie altezze per chiusure e fiocchi semplici e veloci da realizzare ;
  • Rafia : classica , grezza e nella variante sintetica , per creare un legaccio di stile country o con un feeling grezzo ma che si intona bene anche ai packaging moderni e luccicanti;
  • nastri in tessuto di vari tempi : inanzitutto l' intramontabile organza , poi satin e taffeta , magari in tinta unita per contenere un po' i costi , il raso per le bomboniere e qualche nastri on tessuto stampato per le confezioni più originali

Certo , avere la giusta scorta in magazzino è un ottimo passo di partenza , ma non è sufficiente per considerarsi dei maestri del packaging.

Per realizzare dei bei pacchetti si possono seguire diversi principi base , in modo da adattare il nastro alla carta e al prodotto , oppure di creare contrasti accattivanti dalla combinazione di questi tre elementi.

Si può per esempio giocare con i contrasti o le affinità di colori , per sempio abbinando la carta rossa con il nastro avorio o la crta corda con il nastro verde.

Si può applicare lo stesso principio di armonia / contrasto anche alla scelta dei materiali con cui realizzare il packaging : per il contrasto magari usare la rafia grezza per chiudere una scatola impacchettata con della carta lucida , per l' armonia utillizzare il nastro in raso su una confezione realizzata in tulle o in tessuto non tessuto .

Questi esempi sono solo delle linee giuda , poi potete sperimentare a piacimento fino a trovare il vostro stile , che renderà uniche le vostre proposte di acquisto . Tanti negozionati hanno fatto la loro fortuna personalizzando il packaging , e secondo nooi questa è una idea che potrebbe diventare un punto di forza di molti altri negozi.

C.P.

Ingrosso nastri per bomboniere e fioristi

0331 422495

 

Tag: , , ,


Apr 28 2011

Fiori : come ritrovare la passione perduta

Category: Comunicati Stampaadmin @ 05:39

Dal diario di un maestro di ikebana : “ieri il figlio di un mio conoscente mi ha lasciato di stucco
perchè si è stupito della passione che metto nella lavorazione dei fiori . Secondo quel giovane i
fiori sono una cosa inutile , come inutile è darsi tanto da fare per una cosa che morirà in pochi
giorni.”

 

composizione floreale con rose

Immagino che ogni addetto ai lavori , ma anche ogni appassionato di fiori e piante , provi un intenso
senso di sconforto ogni qualvolta prende la parola il “sapientone” di turno per decretare i classici
luoghi comuni dei detrattori del fiore .

In effetti tutti possono constatare purtroppo che l' affetto , o meglio , la passione , per i fiori
è in calo costante nel pubblico mainstream , soprattutto se prendiamo come target le fasce di età
più giovani. Sono soprattutto loro infatti le “vittime” del materialismo trionfante , che con la
continua ricerca di passatempi virtuali li ha portati a dimenticare le bellezze della natura.

Non che il rischio di non accorgersi più dei doni che la natura ci offre ogni giorno non sia grave
anche per gli adulti : infatti dietro ai mille impegni della routine quotidiana è facile dimenticare
quanto grande è il nostro debito nei confronti dei fiori e delle piante.

Per fare riscoprire ai giovani ma anche ai meno giovani il fascino dei fiori è stato creato un nuovo
servizio online : si tratta di un blog che raccoglie dei semplici tutorial che mostrano come realizzare
composizioni floreali di vari tipi.

Il medium di internet è stato scelto proprio per aprire una finestra nel mondo virtuale che parli invece
dei valori naturali legati a un settore , quello di fiori e piante , che forse è proprio uno di quelli
più trascurati dai giovani cyber navigatori odierni.

Il blog è curato da un fiorista professionista che ha deciso di lasciarsi coinvolgere in questo
innovativo esperimento proprio per comunicare ai giovani la passione verso il mondo dei fiori e
delle piante e far loro riscoprire la bellezza dell' antica arte di comporre con i fiori.

Il blog è strutturato come un vero e proprio corso , ma è completamente gratis , in modo da poter
offrire a tutti la possibilità di fruirne liberamente i contenuti.

I moduli del corso sono così suddivisi :
1)Teoria dei colori di Munsell applicata all' arte floreale;
2) Introduzione ai materiali e agli utensili base dell' arte floreale;
3) Sviluppo di mazzi floreali;
4) Sviluppo di composizioni floreali;
5) Panoramica sull' allestimento floreale matrimoniale.

Il blog , online da qualche mese , ha già destato l' interesse e le reazioni di addetti ai lavori
e profani , soprattutto per il format innovativo di non presentare solo semplici tutorial di
decorazione fai da te , ma di voler approfondire proprio al teoria alla base dell' arte floreale,
con l' intento tra le righe ma non troppo , di portare molti giovani a riscoprire la bellezza di
un lavoro troppo spesso snobbato , e cioè quello del fiorista.

Il blog dove trovare il corso e tutte le informazioni è raggiungibile sul nostro portale dedicato alla
scuola per fioristi .

 

Cerini Pablo

Il Numero Verde SAS

0331422495

Tag: , , , ,


Apr 06 2011

L’ investimento nella ricerca dei produttori di spugne per fioristi

Category: Comunicati Stampaadmin @ 16:52

Centrotavoal con fiori di calle

Il settore floreale in questi ultimi anni ha subito numerose trasformazioni.

Alla base di queste trasformazioni c'è sicuramente la comparsa di nuove scuole di floral design che hanno
introdotto stili decorativi alternativi alle classiche scuole floreale Olandesi e Tedesca.

La globalizzazione e  le nuove tecnologie hanno inoltre facilitato il confronto e lo scambio di
informazioni tra fioristi di nazioni diverse , causando molto spesso contaminazioni di stili o
la nascita di vere e proprie scuole fusion di decorazioni floreale.

Questo cambiamento “ideologico” ovviamente si è andato a riflettere in primis sugli apsetti
pratici di una professione che sì comporta molti aspetti artistici , ma che è inanzitutto
artigianale.

E infatti si è assistito all' introduzione nel mercato di materiali innovativi o alla
trasformazione di acessori classici per adattarli alle esigenze dei nascenti stili floreali.

Uno degli articoli che ha subito maggiormente queste influenze è la spugna per fiori.

Fino agli anni '80 infatti il formato di questo prodotto era relativamente semplice :
distribuito in mattonelle o in forme semplici ( cuore e sfera più di tutte ) nelle due varianti
per fiori secchi ( dry ) e fiori recisi ( wet ) .

Le modifiche stilistiche introdottesei successivamente nel floral design hanno invece causato la
necessità di avere spugne per fiori ( dette anche resine floreali ) o di una maggiore resistenza alla
penetrazione dei gambi o capaci di reggere un maggior peso.

La diffusione poi di tecniche di composizione floreale in struttura , ovvero dove la spugna
è sollevata rispetto alla base della composizione anche ad angolazioni fino a 180° , ha
fatto sì che il fiorista iniziasse ad avere bisgongo anche di una spugna con particolari
caratteristiche di impermeabilità , stabilità e tenuta molto accentuate.

Sooprattutto la fusione tra floral design Europeo o moderna ikebana Giapponese ha
dato vita a varie gamme di resine per fiori , che si distinguono appunto a seconda
della maggiore o minore tenuta , della stabilità in strutta e delle compattezza molecolare
in caso di inserimento di fiori dal gambo spesso.

Anche la scelta di forme in cui la spugna viene prodotta è aumentata esponenzialmente : ora
infatti si può trovare la resina per fiori in tantissime forme ( shape ) : lettere , animali ,
forme commmemorative e altre forme speciali che vengono prodotte in tirature limitate
per eventi particolari ( ad esempio a froma di pallone di calcio ! ) .

Percià sia i produttori investono tantissimo in R&D , sia per non rimanere indietro rispetto
ai concorrenti ma anche per avere sempre novità con cui conquistare consenso presso
i floral designers.

Ad esempio , in occasione dell' Expo 2012 , è trapelato che un paio tra i più importanti
produttori di resine per fiori lanceranno dei modelli di spugna creati apposta per le
particolari esigenze decorative del mercato Italiano , che è uno dei più forti a livello
Europeo per consumo di fiori e spugne floreali.

Cerini Pablo

Tag: , , , , , , ,